Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

All’Istituto Telese hanno inizio le attività previste dal Piano Estate, per riaffermare il valore della scuola, una scuola aperta, coesa ed inclusiva, quale luogo di formazione della persona e del cittadino, radicato nel proprio territorio e sostenuto dalla partecipazione attiva di tutta la comunità. Una scuola capace di essere motore di integrazione civile, di uguaglianza e di sviluppo. Una scuola che restituisce spazi e tempi di relazione, luoghi per incontrarsi di nuovo e riannodare quelle relazioni purtroppo bruscamente interrotte, così importanti per lo sviluppo emotivo, affettivo, identitario, sociale di ognuno.

Si parte con le attività previste dal modulo “Disegno en plein air” rivolto agli studenti ed alle studentesse del biennio dell’indirizzo Grafico-pubblicitario. Il progetto prevede il potenziamento e lo sviluppo delle competenze di laboratorio attraverso varie tecniche (“Matite e carboncini”, “Acquerello e china”, “Prospettiva e individuazione del punto di fuga” Squadrature e schematizzazione degli elementi architettonici) con l’osservazione dal vivo del territorio isolano. La prima esperienza è stata svolta sul Castello Aragonese ad Ischia. A breve partiranno gli altri laboratori di Cucina, Sala e Bar, Accoglienza turistica, rivolti prioritariamente agli Alunni del biennio enogastronomico. Con questa iniziativa, l’Istituto mira a rafforzare e recuperare le esperienze di laboratorio che non sono state svolte durante il periodo di chiusura. Gli studenti e le studentesse saranno inoltre coinvolti in attività sportive come immersioni, snorkeling, tiro con l’arco.

Per ogni informazione, consultare il sito dell’Istituto.

Condividi su:

Facebook
WhatsApp
Email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

su Kaire

Articoli correlati

Settimane sociali 50° edizione

La Diocesi di Ischia ha partecipato all’evento che si è svolto a Trieste dal 3 al 7 luglio «Libertà è partecipazione» amava dire con la sua musica – e forse

A due a due

All’Angelus di domenica scorsa papa Francesco commenta il Vangelo del giorno sulla missione dei discepoli: «Oggi il Vangelo ci parla di Gesù che invia i suoi discepoli per la missione