Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

Gli Arcangeli e gli Angeli

La Chiesa il 29 settembre ha festeggiato i Santi Arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele. Li conoscete? Niente paura, ci pensiamo noi a presentarveli! Però prima facciamo un passo indietro… Sicuramente avrete sentito parlare degli Angeli, che invece festeggiamo il 2 ottobre, ma chi sono? Sono creature meravigliose create dal Signore e stanno in cielo con Lui in una felicità che durerà per sempre. E siccome Dio è dappertutto, anche gli angeli possono essere dappertutto. Possono essere nelle nostre case, nelle chiese, nelle scuole; ovunque ci sia una missione di bene da compiere.

Gli angeli ci suggeriscono pensieri positivi per fare il bene ed evitare il male. Sono puro spirito e nessuno di noi conosce il loro vero aspetto, ma ogni volta che il Signore ha dato loro il compito di mostrarsi sulla terra, si sono presentati come giovani splendenti. Nella Bibbia si parla di loro molte volte, e alcuni di loro vengono chiamati Arcangeli: ma perché? Perché sono i più importanti tra gli angeli: sono come dei principi.

A ognuno di essi Dio ha dato una missione diversa e molto speciale. Michele (il cui nome significa “Chi è come Dio?”) è il comandante degli angeli e combatte contro il male per difenderci. Gabriele (=“Forza di Dio”) ha il compito di portare buone notizie ed è lui che annuncia a Maria Santissima la nascita di Gesù. Raffaele, infine, (=“Dio ha guarito”) accompagna e custodisce nei lunghi viaggi. In più, ognuno di noi è stato affidato alla protezione di un angelo che viene chiamato custode. Che grande dono, questo!

Tutti questi angeli stanno sempre davanti a Dio: pensate che bello! Vedono sempre il Signore, lo servono con gioia e cantano a Lui dolcissime canzoni. Capite che grande dono sono per noi? Il Signore ce li ha dati perché ci ama tanto e vuole che nulla di male ci accada, perché ognuno di noi è importante! Per questo dobbiamo ringraziare tanto Dio e gli angeli perché si prendono cura di noi e non ci lasciano mai soli! Che bello!! Allora, cari bambini, per aiutarvi a ricordarvi sempre dei vostri angeli custodi, e degli Arcangeli, abbiamo deciso di lasciarvi questa preghiera: l’Angelo di Dio.

Tanti di voi la conosceranno e diranno tutte le sere, magari prima di andare a letto; ma forse non tutti: allora, passate parola, e insegnatela a chi non la conosce, perché ognuno di noi ha un angelo da ringraziare!!!

Condividi su:

Facebook
WhatsApp
Email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

su Kaire

Articoli correlati

Dalle tenebre alla luce

Nessun luogo incarna i contrasti e le contraddizioni del capoluogo campano come il Rione Sanità, e proprio qui la Cooperativa La Paranza, supportata dalla Diocesi e dai fondi Ue, ha

I Vangeli alla prova della scienza

La fede alla prova dello spirito critico, questo il soggetto del volume “Gesù di Nazaret, una storia vera?”. Nella ricerca si analizzano la morfologia e la sintassi delle fonti storiche,