Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

Benvenuto, Vescovo Carlo!

Cari bambini, eccoci qui di nuovo insieme per riprendere il nostro appuntamento con il “Kaire dei Piccoli” dopo una bella e lunga estate, che speriamo sia stata entusiasmante e ricca di bei momenti e di belle avventure anche per voi, e dopo l’inizio della scuola per cui avevamo chiesto insieme a voi l’intercessione e la vicinanza a tre grandi Santi: (ricordate?) San Giovanni Crisostomo, San Giuseppe da Copertino e il Beato Luca Belludi (vedi Kaire dei Piccoli n.30 del 09 settembre).

Continuiamo a pregarli, mentre ora ci prepariamo ad accogliere, nella nostra bella isola, il nuovo Vescovo, Mons. Carlo Villano, che sabato 23 settembre, alle ore 19:30, farà il suo ingresso celebrando la Messa a Ischia Ponte. A lui auguriamo davvero di cuore di sentirsi tra noi a casa, nella Diocesi di Ischia, camminando insieme in unione alla sorella Diocesi di Pozzuoli.

Chiediamo al nostro caro San Giovan Giuseppe della Croce e alla nostra Santa Restituta che ci aiutino in questo tempo nuovo e di cambiamento, ricco di novità e per cui ringraziare il Signore! Il dono di un Vescovo è sempre una cosa bellissima per le parrocchie; è la vocazione massima e più alta per un sacerdote, lo sapevate? Sì: il sacerdote può considerarsi veramente “completo” quando viene ordinato Vescovo, perché può esprimere al massimo la sua vocazione di pastore tra gli uomini, tra i suoi parrocchiani, poiché è padre di tutta una diocesi.

Inoltre, un Vescovo è il diretto successori degli Apostoli, per mezzo dello Spirito Santo che è stato loro donato, perché insegna la fede Cristiana e il Vangelo di Gesù anche con delle “lettere pastorali” a tutti i parrocchiani, e può santificare e consacrare altri sacerdoti o confermare nella fede chi riceve la Cresima, sempre grazie all’intercessione dello Spirito Santo. Qui possiamo trovare tutti i simboli del Vescovo, dalle cose che indossa, ai simboli liturgici, per scoprire un po’ di più chi è un vescovo:

www.srifugio.it/cresima_bambini_novembre13.php

Ricordiamoci di pregare tanto per il nostro Vescovo, perché il suo lavoro sarà molto grande, ma verrà accompagnato dal nostro affetto, certi che verrà ricambiato anche con la sua di preghiera.

Bambini di tutte le parrocchie uniamoci insieme nel gridare con gioia: Benvenuto, Vescovo Carlo!

Condividi su:

Facebook
WhatsApp
Email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

su Kaire

Articoli correlati

Fedeli alla Parola di Dio

Omelia del Vescovo Carlo nella celebrazione eucaristica del 15 giugno, per i festeggiamenti del santo patrono, con il conferimento del sacramento della Cresima, presso la Basilica di san Vito Martire

Gesto di amore e gratitudine aperto al mondo

Cos’è l’Obolo di San Pietro Per comprendere bene che cosa sia l’Obolo di San Pietro e che cosa significhi l’espressione “Carità del Papa”, bisogna andare oltre la visione ristretta che

Voci da Ain Arik (Cisgiordania)

“Ecco come si vive sotto occupazione militare” Da Ain Arik, villaggio della Cisgiordania, arrivano le voci della piccola comunità cristiana. La guerra a Gaza fa sentire i suoi effetti negativi