Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

Una meta invidiabile

Ciao bambini, un’altra settimana è passata e possiamo incontrarci ancora nel nostro “angolino” preferito: quello del “Kaire dei Piccoli”! Come state? Le giornate sono sempre più fresche e non sempre si riesce a stare fuori a giocare, vero? In questi casi, dopo i compiti e qualche lavoretto in casa, è meglio fare altro, magari facendo viaggiare la fantasia con un bel racconto o un film in compagnia!

Quali sono le storie che vi piacciono di più? Quelle fantastiche? Di principesse, eroi di altri mondi e grandi avventure? Bene, vi sveliamo un segreto: anche i Vangeli ne raccontano! Davvero? Certo! C’è solo una “piccola” differenza: non si tratta di fantasia, ma è tutto vero!

Nel Vangelo di Marco di domenica 14 novembre, ad esempio, Gesù racconta di come sarà il suo ritorno sulla Terra e ci dice che si apriranno i cieli e con grande Gloria apparirà Lui assieme a suoi Angeli, per radunare tutti i credenti della Terra. Il Signore usa parole molto importanti e parla di sole che si oscurerà e stelle che cadranno: sono immagini un po’ forti che, però, non devono spaventarci affatto! E sapete perché? Perché tutta la nostra vita, quella che il Signore ci ha donato per amore, ha proprio come scopo quello di incontrarlo nuovamente, e questa volta per sempre, in quella che sarà la gioia eterna del Paradiso!

Vedete bambini, spesso si pensa alla vita del Cielo come a qualcosa di triste che tiene lontani i nostri cari che non sono più qui, ma, in verità, per noi che crediamo nel Signore e nel Suo Amore immenso, il pensiero del Paradiso può darci solo grande gioia! Quando un bimbo nasce, piange perché esce dalla pancia della mamma che era l’unico posto sicuro che conosceva: anche se non ne ha coscienza, reagisce con paura a una cosa nuova che è la vita nel mondo. Ora, che noi siamo nel mondo, siamo un po’ come i bambini che ancora devono nascere: non sappiamo cosa ci sarà dopo e un po’ ci spaventa.

Coloro che più hanno paura sono le persone che pensano che dopo questa vita non ci sarà nulla, ma noi sappiamo che non è così! Ed è per questo che è importante aiutarle a conoscere il Signore per credere che dopo tutto questo c’è l’incontro con Lui. Pensate a quanto sarà bello stare con chi amiamo, e ci ha preceduto, e tutti assieme essere sempre con il Signore! Non più fame o povertà, non più malattie o solitudine: amore e solo amore per sempre!

Non è forse…un paradiso? Per questo Gesù, nel Vangelo, mette in guardia sul suo ritorno, per far capire che questa vita è l’unica occasione importante che abbiamo per raggiungere quell’invidiabile meta che altro non è che il Cielo! Ed è così bello, che Gesù vuole che nessuno se lo perda. Per questo dice di stare attenti a come viviamo la nostra vita perché, il momento dell’incontro con Lui, nessuno lo conosce: «Quanto però a quel giorno o a quell’ora, nessuno lo sa, né gli angeli nel cielo né il Figlio, eccetto il Padre».

Quindi bambini, impegniamoci a vivere con amore questa vita, come il Signore ci insegna, perché così facendo è come se assaggiassimo già un pezzo di quel Paradiso che ci aspetta e, con noi, aspetta anche tutti gli altri: sia che credano, sia che non credano. E proprio a questi ultimi, spetta a noi dare una mano perché conoscano e credano, e, credendo, sperino nell’Amore del Signore che, come le sue parole, non passerà mai!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*