Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

La figura di Mons. Giuseppe Regine ha rappresentato per la comunità di San Vito l’esempio di fede e cristianità per eccellenza. In questo particolare momento, per noi ragazzi è difficile poter raccontare del nostro parroco attraverso un solo ricordo, perché ognuno di noi cela nel proprio cuore un aneddoto legato a Don Giovì.

Tutti noi, chi sin da bambino, chi un po’ più tardi da adolescente ha potuto assaporare la sua persona. Un padre spirituale, un amico, un confidente: Don Giovì ha sempre accolto tutti per un consiglio, una parola di conforto o un semplice abbraccio.

In 70 anni di sacerdozio ha visto passare davanti ai suoi occhi intere generazioni, a cui ha insegnato i veri valori del Cristianesimo. Noi ragazzi ci sentiamo tanto fortunati ad aver avuto un “nonno” come lui, sempre presente e mai stanco di ascoltarci.

Negli anni tante sono state le manifestazioni che abbiamo organizzato e che hanno visto Don Giovì in prima linea pronto a sostenerci, nonostante i piccoli acciacchi dovuti all’età. Ciò che ora ci dà forza è la consapevolezza che il nostro adorato parroco in questo momento è tra le braccia di nostro Signore.

Sì, sarà difficile entrare in sagrestia e non vederlo più seduto alla sua scrivania, ma siamo certi che lui sarà sempre lì, anzi sarà passato solo di fronte, al fianco del suo amato San Vito, il Santo a cui ha donato tutto sé stesso. La promessa che sentiamo di fargli è che continueremo a portare avanti la bellissima realtà che ha creato seguendo i suoi insegnamenti, senza mai dimenticarlo.

di Elisabetta Maschio

Condividi su:

Facebook
WhatsApp
Email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

su Kaire

Articoli correlati

La vera gioia!

Commento al Vangelo Mc 6,30-34 Siamo al termine della prima missione degli apostoli. Quanti di noi ricordano la prima volta che ci è stato dato un incarico? Vi ricordate l’entusiasmo

Mai da soli

Omelia del Vescovo Carlo in occasione della celebrazione eucaristica del 10 luglio scorso nell’ambito del Summer Holiday dell’Unitalsi Napoli, presso l’Hotel Re Ferdinando in Ischia Porto Os 10,1-3.7-8.12; Mt 10,1-7