Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

Il programma del viaggio del Papa a Lisbona

Ecco tutte le tappe e gli orari dell’avventura portoghese di Francesco, che sarà nella capitale lusitana dal 2 al 6 agosto. Confermati tutti gli appuntamenti consueti della Giornata mondiale

Ed eccolo il programma dell’«invitato speciale» alla Gmg di Lisbona, papa Francesco: anche lui, come stanno facendo i gruppi dei giovani pellegrini, ha messo a punto le tappe della sua avventura lusitana.

Per Francesco la partenza per Lisbona sarà il 2 agosto alle 750 dall’aeroporto internazionale di Fiumicino. Alle 10, ora di Lisbona (le 11 italiane, agli orari del Portogallo, infatti, va aggiunta un’ora per avere l’ora corrispondente italiana), è previsto l’arrivo alla base aerea di Figo Maduro, che si trova nel comprensorio dell’aeroporto internazionale di Lisbona. Qui ci sarà la consueta cerimonia di accoglienza ufficiale.

Tre quarti d’ora dopo, alle 10.45, papa Francesco riceverà il benvenuto all’ingresso principale del “Palácio Nacional de Belém”, sede del presidente della repubblica del Portogallo, Marcelo Rebelo de Sousa, con il quale il Pontefice poi avrà una visita di cortesia alle 11.15. Un’ora dopo, a pochi passi da lì, nel Centro culturale di Belém, sempre nella zona sudoccidentale della città, si terrà l’incontro con le autorità, con la società civile e con il corpo diplomatico, durante il quale il Papa terrà un discorso.

Nel pomeriggio, alle 16.45, nella nunziatura apostolica, in avenida Luís Bivar, è previsto l’incontro con il primo ministro, António Costa.

Alle 17.30 al Monastero dei Geronimi o «Mosteiro dos Jerónimos», di nuovo nella parte sudoccidentale di Lisbona, in riva al Tago, ci saranno i Vespri con i vescovi, i sacerdoti, i diaconi, i consacrati, le consacrate, i seminaristi e gli operatori pastorali. Qui il Papa terrà l’omelia.

Mattinata nel segno del mondo dello studio, della formazione della creazione di una cultura dell’incontro quella del 3 agosto, che vedrà papa Francesco alle 9 alla sede dell’Università cattolica portoghese per un momento assieme ai giovani universitari, davanti ai quali papa Francesco pronuncerà un discorso. Mentre alle 10.40 è previsto a Cascais, centro che si trova a ovest di Lisbona, l’incontro con i giovani di Scholas Occurrentes, fondazione impegnata sul fronte della costruzione di incontro tra popoli e culture per la pace.

Ed ecco, nel pomeriggio del 3 agosto, il primo grande appuntamento di Francesco con i giovani della Gmg: la cerimonia di accoglienza che si terrà al Parque Eduardo VII, parco Edoardo VII, dove il Papa alle 17.45 riceverà l’abbraccio dei pellegrini di tutto il mondo e terrà un discorso.

Chiusa la seconda giornata portoghese, papa Francesco dovrà prepararsi a un’intenso venerdì, che, come di consueto, sarà più “penitenziale” e meditativo, anche per i giovani della Gmg. Alle 9, infatti, il Pontefice confesserà alcuni giovani nella Città della gioia, lo spazio con i 150 confessionali allestito nei pressi di Praça do Império, antistante al Monastero dei Geronimi, e poco distante dalla Fiera delle vocazioni.

Tre quarti d’ora più tardi, nel Centro parrocchiale di Serafina, nella zona nordoccidentale della città, nella parrocchia di San Vincenzo de Paoli, Francesco parlerà ai rappresentanti di alcuni centri di assistenza e di carità.

A mezzogiorno sarà invece di nuovo in nunziatura, per il consueto pranzo con i giovani, appuntamento che anima tutte le Gmg e rappresenta un momento di grande emozione per i ragazzi chiamati a sedere al tavolo del Papa provenienti da diversi continenti e chiamati a rappresentare tutti i loro coetanei.

Come previsto, poi, nel tardo pomeriggio (ad agosto a Lisbona il sole del primo pomeriggio si fa sentire, nonostante l’aria fresca dell’oceano dia sempre ristoro all’ombra), alle 18 ci sarà la Via Crucis con i giovani della Gmg, di nuovo al parco Edoardo VII. Anche in questa occasione è previsto un discorso. Solitamente questo momento viene celebrato dando risalto alle tradizioni locali del Paese che ospita la Gmg.

E poi c’è la tappa già confermata in precedenza: Fatima, il 5 agosto. Quel sabato il Papa verrà trasportato in elicottero da Lisbona fino allo stadio di Fatima, dove arriverà dopo 50 minuti di volo e circa 100 chilometri percorsi, alle 10.50. Alle 9.30 pregherà il Rosario con i giovani ammalati presso la Cappella delle Apparizioni del Santuario di Nostra Signora di Fatima e terrà un discorso. In questo stesso momento a Lisbona i giovani di tutto il mondo cominceranno a muoversi verso l’area dove la sera si terrà la grande Veglia e dove si fermeranno per la notte e per la Messa finale del giorno dopo. Intanto papa Francesco sarà di ritorno alla capitale alle 11.50.

In serata, prima della veglia, alle 18 ci sarà un incontro privato con i membri della Compagnia di Gesù, suoi confratelli, presso il Colégio de S. João de Brito.

Ma alle 20.45 nella grande area del Parco Tago, ribattezzata per l’occasione Campo della Grazia, papa Francesco è atteso per la veglia con giovani, che ascolteranno di nuovo le parole del Pontefice.

Infine, ultima intensa giornata, il Papa tornerà nell’area all’ombra del lunghissimo ponte Vasco da Gama, domenica 6 agosto alle 9, per la Messa, atto conclusivo della Gmg. I ragazzi ascolteranno l’omelia, parteciperanno all’Eucaristia e pregheranno con il Papa l’Angelus.

A questo punto per i ragazzi sarà ora di pensare al ritorno, mentre per Francesco ci sarà ancora un incontro che appartiene al programma consueto di tutte le Gmg: l’incontro con tutti i volontari che avranno reso possibile la Giornata. L’appuntamento sarà alle 16.30 al “Passeio marítimo” di Algés, la stessa area che mercoledì 2 agosto avrà ospitato la Festa degli italiani. Qui il Pontefice terrà l’ultimo discorso ufficiale del viaggio.

Alle 17.50 alla base aerea di Figo Maduro, ci sarà la cerimonia di congedo: l’aereo papale decollerà alle 18.15 per arrivare a Fiumicino alle 22.15, ora italiana.

di Matteo Liut – Avvenire

Condividi su:

Facebook
WhatsApp
Email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

su Kaire

Articoli correlati

Abitare questo luogo santo

Omelia del Vescovo Carlo in occasione della Celebrazione Eucaristica per i festeggiamenti in onore di Santa Restituta V. e M. – 17 maggio, presso la Basilica Santuario in Lacco Ameno

Veglia Diocesana di Pentecoste

In occasione della Veglia per la Pentecoste il Vescovo Carlo, ispirato dalle parole di Papa Francesco, ci ha offerto un interessante percorso attraverso il significato dei sette doni dello Spirito