Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

La Fede si annuncia con la testimonianza della propria vita

Appunti per il Catechismo

Il volume è stato scritto da padre Giuseppe Ferrara della Società Divine Vocazioni, insieme al diacono Giorgio Cevenini. Con il significativo titolo “Comunicare la Fede – Appunti per il Catechismo” costituisce infatti un insieme di “appunti”, come dichiarato dagli stessi autori, per offrire suggerimenti, nella piena consapevolezza che i percorsi formativi sono già definiti e contenuti nel Catechismo della Chiesa Cattolica e in merito non c’è null’altro da aggiungere. Tuttavia, soprattutto in tempo di pandemia, si avverte l’esigenza di «gioire ed esultare nel Signore».

Quando si fa catechismo – viene sottolineato – non si può solo illustrare il Padre nostro o un Sacramento o una scena biblica. «I contenuti della fede non possono e non devono essere calati dall’alto, ma devono emergere dalla Scrittura ed essere vivi in chi li annunci, perché chi ascolta sappia che non sono parole ammuffite dal tempo. ‘Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e sempre!’ (Eb 13,8)».

Sin dalla premessa si sottolinea che non è possibile annunciare agli altri ciò che non si testimonia con la propria vita. Non si può formare in merito alla carità, senza aver svolto mai azioni di volontariato. E non si può trasmettere la fede attraverso principi, norme, prassi e ogni altra cosa che sa di regole e imposizioni, ma solo contagiando chi c’è vicino attraverso il proprio modo di fare e di essere nella vita di ogni giorno. Grande spazio viene rivolto alla preghiera: «bisogna chiedere pregando per avere la fede».

Il testo vuole anche scardinare chi attribuisce alla famiglia la colpa della situazione attuale. Considerando che la percentuale di cattolici che celebra l’eucaristia domenicale rappresenta il 15% e quella che ha aperto, almeno qualche volta, la Scrittura non supera il 10%, non ci si può aspettare che coloro che “non sanno”, debbano sapere. Invece, chi “sa” deve porsi la domanda: «Com’è che, nonostante la buona volontà da parte di tutti, la mia trasmissione della fede è tanto poco efficace?»

La pubblicazione, che non è rivolta solo ai catechisti, presenta i concetti fondamentali per una trasmissione corretta della Verità di fede: Trinità e Credo, il Padre nostro e l’Ave Maria, il Giudizio, i dieci Comandamenti, Beatitudini, Sacramenti, la vita eterna e il peccato originale, digiuno e preghiera (per info: voc.pfgerrara@libero.it – giorgio.cevenini@gmail.com).

Fonte: Carlo Lettieri
In collaborazione con Segni dei Tempi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*