Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

Cos’è l’Anno Liturgico?

Come accennato in queste pagine, l’Anno Liturgico inizia con l’Avvento, tempo di veglia e di attesa. Poi prosegue con il Santo Natale, tempo in cui Gesù nasce per noi; dopo di ciò, con la solennità del Battesimo del Signore inizia il Tempo Ordinario, tempo da vivere con Gesù lungo la strada della vita fino alle Ceneri, che segnano l’inizio del tempo della Quaresima, in cui abbiamo 40 giorni per cambiare e avvicinarci sempre di più a Gesù.

Alla fine della Quaresima ci aspetta la Santa Pasqua: la festività più importante di tutte, quella in cui Cristo è la Luce del mondo, che illumina ogni cuore, come a Natale con la sua nascita, ma è con la sua Risurrezione che ci permette di poter tornare davvero tutti a Lui, un giorno, in Paradiso, perché con la Risurrezione ha sconfitto i peccati, prendendoli su di sè in croce e trasformandoli in amore e perdono, dandoci la possibilità di poter cambiare quando sbagliamo attraverso il sacramento della Riconciliazione.

Dopo il tempo di Pasqua troviamo la solennità di Pentecoste, cioè la discesa dello Spirito Santo sopra gli Apostoli e Maria raccolti nel Cenacolo, avvenuta dopo l’Ascensione di Gesù al Cielo. Dopo la Pentecoste riprende il Tempo Ordinario, tempo in cui annunciare e vivere il Vangelo nei nostri giorni quotidiani, fino alla solennità di Cristo Re, appena celebrata quest’anno domenica scorsa.

Condividi su:

Facebook
WhatsApp
Email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

su Kaire

Articoli correlati

Le Diocesi campane ad limina apostolorum

Intervista a Mons. Villano 8 – 12 Aprile Dall’8 al 12 aprile scorsi i vescovi campani sono stati presenti in Vaticano per la visita ad limina Apostolorum,  l’incontro che, ogni

I mille volti dell’8xmille

Al centro della nuova campagna di comunicazione della Conferenza Episcopale Italiana, dal 14 aprile tornano gli spot che raccontano una Chiesa in uscita costantemente al fianco dei più fragili Ai