Focus Ischia

Uno SMAgliante LEOncino

L’area giochi di piazza degli Eroi intitolata al piccolo guerriero Leonardo

Domenica mattina 17 ottobre alle 12:00, in una splendida giornata di sole, l’aria giochi per bambini di piazza degli Eroi è stata intitolata al piccolo Leonardo Bailey. Un gesto bellissimo da parte della amministrazione comunale di Ischia che ha sempre sostenuto la dura battaglia per l’approvazione del farmaco Zolgensma da parte dell’Aifa per il tipo di patologia che affliggeva il piccolo dalla nascita.

Leo un guerriero tristemente malato di SMA, con una forza e una gioia che si intravedevano dai suoi meravigliosi occhioni azzurri, che chi li ha incrociati, anche solo per un attimo, non potrà dimenticare, ci ha lasciati a marzo scorso, a solo un anno di vita, prima che potesse iniziare la cura per cui tanto aveva lottato, insieme ai suoi giovani genitori, i quali hanno saputo, anche nella prova più dura, tramutare il dolore in amore, e continuare ad aiutare tante famiglie che vivono il dramma di questa terribile malattia.

“Tutto ciò ci conferma che Leo è rimasto nel cuore di tutti e che sicuramente ha insegnato a prendere il buono che c’è anche nelle situazioni più difficili, quando va tutto a rotoli. Ma soprattutto Leonardo va ricordato per la sua tenacia e per la svolta storica nella approvazione della terapia contro la SMA.” Queste le parole che la mamma ha scritto sulla pagina facebook Uno SMAgliante LEOncino, aperta un anno fa per dar voce alla problematica dei malati di SMA.

E proprio il 9 marzo scorso, a pochi giorni dalla tragica scomparsa, l’Aifa ha approvato l’utilizzo di uno dei farmaci più costosi al mondo permettendo così a tanti bambini come Leonardo di usufruire della terapia per battere un nemico infido. “Noi ci auguriamo che in breve tempo la SMA possa essere combattuta una volta per tutte, prendendola in tempo e fermandola con tutte le cure che grazie alla ricerca stanno facendo grandi progressi. E anche se il passato non si può cancellare e ogni data ci riconduce al passato di Leo, ci saranno anche date belle come questa di oggi da ricordare”.

Parole commosse dei genitori di Leonardo che dimostrano la forza di chi ha saputo donare senza nulla in cambio, proprio come ci ha insegnato nella sua breve ma intensa vita il piccolo Leo, esempio per i tanti che hanno voluto stringersi alla famiglia durante l’intitolazione della piazza al loro angioletto, in una splendida domenica di ottobre.

di Annalisa Leo

A breve una piccola Bio.

Commenta qui