Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

Un dono di Dio per i giovani di Sant’Antonio Abate

Domenica 10 ottobre anche nella parrocchia di Sant’Antonio da Padova a Casamicciola si sono celebrate le cresime. La Santa Messa era prevista nel giardino dei Passionisti ma per via delle avverse condizioni meteorologiche è stata spostata nella chiesa.

Presieduta dal Vescovo Gennaro Pascarella, con la sola presenza dei cresimandi e delle loro famiglie, la Santa Messa è stata un momento di grazia per l’intera assemblea riunita.

Tantissima emozione da parte dei giovani cresimandi che si sono sentiti accolti da padre Gennaro e hanno dichiarato, in un momento di condivisione successivo, di essere stati rapiti dalla luce che gli occhi del Vescovo emanavano una luce divina. Una esperienza di condivisione che è riuscita in pieno a coinvolgere tutti.

“Il percorso che i giovani hanno concluso domenica con il sacramento della Confermazione ha portato nei mesi i suoi frutti e i ragazzi sono arrivati alle cresime con una maturità spirituale, modificando cosi il loro modo di vivere i rapporti anche tra di loro. Il corso basato tutto sulla conoscenza del Padre del Figlio e dello Spirito Santo nei vari aspetti concreti della vita di ciascuno è stato bellissimo e fecondo pur vissuto nei momenti difficili del post pandemia” sono le parole dopo la cerimonia di Luca Piro che ha seguito i ragazzi in questi mesi. E continua “i cresimandi hanno vissuto un momento di gioia soprattutto per la presenza del Vescovo in parrocchia, sentendolo vicino a loro come vero padre e non solo come autorità. Un dono che hanno ricevuto dalle sue mani e che sapranno custodire per la vita, sicuri di non essere mai soli e con la certezza di avere un Dio che li ama con tutto il cuore e che ha dato la vita anche per loro”.

Di seguito i commenti di alcuni ragazzi che hanno ricevuto il dono dello Spirito Santo.

“Sono felice di aver intrapreso questo percorso di confermazione nella nostra fede e nel nostro Dio e grata per aver conosciuto tanti giovani come me. Ciascuno mi ha regalato qualcosa e ne farò tesoro. Questo incontro con Gesù mi ha fatto capire che la mia vita è un dono che devo saper mettere a servizio degli altri per renderla meravigliosa.

 Ho compreso infatti di essere amata da nostro Signore e cercherò di amare gli altri nello stesso modo. Ma soprattutto imparerò a pregare il Santo Spirito di Dio affinché sia mio difensore e avvocato e mi dia sempre sapienza e intelletto per agire nel bene, consiglio e fortezza per imparare a discernere, scienza e pietà per curare e consolare il mio prossimo e il Suo santo timore perché possa amarlo sempre.” Concetta

“ Sono stata felicissima di aver seguito questo nuovo percorso, inizio di una vita rinnovata. Ho conosciuto persone stupende, disponibili e premurose. Un giorno speciale per me come per tutti i miei compagni di viaggio. Cercherò da adesso in poi di migliorarmi sempre e soprattutto di aiutare tutti coloro che incontrerò nella mia vita.”

di Annalisa Leo

Condividi su:

Facebook
WhatsApp
Email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

su Kaire

Articoli correlati

Notte nazionale del Liceo Classico – X Edizione

19 aprile 2024 – 18:00-24:00 – Comunicato Stampa Coordinamento Nazionale: prof. Rocco Schembra Anche quest’anno il Liceo Classico “G. Buchner  di Ischia” partecipa alla X edizione della Notte Nazionale del

Le Diocesi campane ad limina apostolorum

Intervista a Mons. Villano 8 – 12 Aprile Dall’8 al 12 aprile scorsi i vescovi campani sono stati presenti in Vaticano per la visita ad limina Apostolorum,  l’incontro che, ogni

I mille volti dell’8xmille

Al centro della nuova campagna di comunicazione della Conferenza Episcopale Italiana, dal 14 aprile tornano gli spot che raccontano una Chiesa in uscita costantemente al fianco dei più fragili Ai