Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

“…O nuovo giorno accenditi, di luce fulgidissima…”

L’8 maggio e la gioia dell’incontro con la nostra patrona

L’8 maggio, alle ore 8, nell’ “accendersi” del nuovo giorno, si rinnova quell’incontro che si attende per un anno intero, un incontro che alimenta quella “scintilla” d’affetto che arde nel cuore di ogni abitante di Lacco Ameno. Un momento d’intimità tra Lacco Ameno e la sua augusta e graziosa protettrice, occhi di anziani, occhi di giovani che riversano lacrime di gioia, lacrime di commozione, pensando al momento di quell’incontro, incontro che sa di speciale, che viene atteso per un anno intero, l’incontro con quegli occhi pieni di infinita dolcezza, e che raggiunge il suo apice nel momento in cui il venerato simulacro, attraversando la navata e varcando il portone d’ingresso, viene abbracciato dalla luce del sole delicato di maggio e accolto dall’innumerevole folla di lacchesi e devoti che ne accompagnano la prima delle processioni; “gli astri tripudiano, festeggia il sole, gioire vuole la terra e il mare… qui tutti acclamano di Restituta, di Restituta, a noi venuta, l’ eroica fè”.

Ed è festa, quella festa intrisa di amore da parte di un intero popolo che venera la sua patrona, festa che è ricca di gesti di amore e di devozione, il fuoco ardente di una fede semplice, che con questi piccoli atti è intrisa di quello spirito di preghiera che si unisce allo spirito che animò Restituta a donare la sua vita per Cristo, nostra unica speranza.

di Annalisa Leo

Condividi su:

Facebook
WhatsApp
Email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

su Kaire

Articoli correlati

Essere autentici davanti al Signore

Omelia del Vescovo Carlo per il mercoledì delle Ceneri Gl 2,12-18; 2Cor 5,20-6,2; Mt 6,1-6.16-18 Con il mercoledì delle Ceneri, che quest’anno è caduto il 14 febbraio, inizia il nostro

Cosa sono gli Esercizi spirituali?

La sfida vera degli Esercizi, l’esercizio più difficile, è quella che ci si para dinanzi al rientro: come non disperdere le scintille di consolazione raccolte? Sant’Ignazio ci viene in soccorso,

Com’è la Chiesa sinodale in missione?

Verso la seconda sessione dell’assemblea del Sinodo dei Vescovi con la fase Sapienziale; poi tocca alla Profetica. In vista dell’appuntamento di ottobre «è il momento di riprendere con decisione il