Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

La scuola chiude per le elezioni. Cosa fare a casa?

Arrivano le elezioni comunali e la scuola rimane chiusa perché è seggio elettorale. Beatrice e Gabriele quindi staranno a casa per due giorni. Come organizzare le giornate senza papà (al lavoro) e mamma (a casa ma in smart working)?

Parte la coalizione dei due fratelli. Noi li aiutiamo a mettere nero su bianco un elenco di cose da fare.

Si inizia con la sveglia comoda e una colazione energica. Poi si aiuta in casa: sistemare i panni e i letti, svuotare la lavastoviglie, passare l’aspirapolvere e rassettare casa. Arriva l’orario per la merenda e il gioco libero. A ora di pranzo c’è un leggero cambio di ruoli: Gabri fa lo chef e mamma l’aiuto cuoco. Bea è l’assaggiatrice: attenti che non è una buona forchetta, ha il palato fino! Dopo pranzo, giochi di società e la visione di un film.

Ritorna papà da lavoro: “Usciamo a prendere un gelato o andiamo in bici?” “No papà, abbiamo ancora tante cose da fare a casa”. Ci hanno preso gusto nel prendersi cura…del loro tempo e dei loro spazi!

Condividi su:

Facebook
WhatsApp
Email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

su Kaire

Articoli correlati

Dalle tenebre alla luce

Nessun luogo incarna i contrasti e le contraddizioni del capoluogo campano come il Rione Sanità, e proprio qui la Cooperativa La Paranza, supportata dalla Diocesi e dai fondi Ue, ha

I Vangeli alla prova della scienza

La fede alla prova dello spirito critico, questo il soggetto del volume “Gesù di Nazaret, una storia vera?”. Nella ricerca si analizzano la morfologia e la sintassi delle fonti storiche,