Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

“Papale Papale” – L’urban art ad Assisi per raccontare Francesco

Nei pressi della Basilica di San Francesco ad Assisi per la prima volta una mostra di urban art racconterà il magistero di Francesco. Ad ispirare l’opera dell’artista MauPal l’enciclica Fratelli Tutti.

Dal 15 settembre al 2 novembre nel Piazzale della Basilica Inferiore in Assisi verranno esposte le creazioni artistiche di Mauro Pallotta, in arte MauPal, ispirate alla figura di Papa Francesco. E’ la prima volta che le opere di uno street artist vengono accolte presso la Basilica di San Francesco in una mostra interamente dedicata al Papa e al suo magistero. Un percorso d’arte e riflessione che è gia iniziato in questi giorni agostani con la realizzazione di un lungo striscione ispirato all’enciclica Fratelli Tutti, firmata dal Santo Padre proprio sulla tomba del Santo di Assisi. L’opera raffigura un Papa operaio intento a tracciare sul muro che separa la piazza inferiore da quella superiore della Basilica, il sogno della fraternità universale.

Papa Francesco ad Assisi per la Giornata mondiale di preghiera per la pace

Assisi luogo d’arte e spiritualità

Per padre Marco Muroni, custode del Sacro Convento, non si poteva pensare a un luogo migliore di Assisi per dare spazio a questa forma di arte contemporanea che possiede un’efficacia e una forza molto particolari. L’urban art – spiega padre Muroni – ha in sè una forma di ribellione che consiste nel voler dire qualcosa quando questo qualcosa viene negato e il fatto di rendere in forma grafica i valori contenuti nel messaggio di Papa Francesco riesce a renderli ancora più efficaci e immediati, soprattutto in un tempo in cui si è poco disposti all’ascolto e alla riflessione sui testi scritti. E spesso – aggiunge Mauro Pallotta – riuscire nell’intento di comunicare un messaggio strappando un sorriso, anche amaro, contribuisce a rendere il tutto ancora più immediato. Insomma, la street art – arte effimera per eccellenza – lascia il segno anche quando il tempo o la mano dell’uomo la cancellano o la deturpano. E anche questo è un forte messaggio simbolico.

Pace, ambiente e fraternità

I temi della pace, della tutela del Creato, dell’ecologia integrale, della fraternità e del dialogo sono elementi caratteristici della cifra di questo papato e sono tutti di estrema attualità. Una mostra come quella che sarà allestita nel Piazzale della Basilica Inferiore è la risposta alla necessità di riflettere e di affrontare di queste tematiche, che per padre Muroni fanno parte da sempre del bagaglio spirituale dei francescani. L’evento che si prepara per settembre s’inserisce in un calendario ricco di iniziative come Economy of Francesco, poi la Festa di San Francesco, e altri eventi importanti che puntano a stimolare ancora di più il grande afflusso di persone che dopo la pandemia è ripreso vigoroso in Assisi.

La locandina della mostra Papale Papale

Un linguaggio ‘pop’ per tutti

Azzurra Pizzi, che della mostra di MauPal è la curatrice, sottolinea l’importanza e la necessità di sviluppare il percorso espositivo nel pieno rispetto del luogo che ospiterà ‘Papale Papale’. Tra le opere più note dell’artista romano ci sarà anche quella ribattezzata del SuperPope – che è riportata anche sulla locandina dell’evento -, oltre a numerose opera inedite o poco conosciute che sono capaci di parlare soprattutto ai più giovani, mostrando loro quanto il messaggio del papa sia in sintonia con la cultura e i valori giovanili: Papa Francesco diventa un’icona pop, sempre più uno di noi.

di Stefano Leszczynski – VaticanNews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*