Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento

Partenariato a Pozzuoli per management sportivo

Teoria e videoconferenze nella scuola e stage in campo 

L’Istituto Tecnico Statale Commerciale e per Geometri “Vilfredo Pareto” di Pozzuoli e il Centro Sportivo Italiano – Centro Zona di Pozzuoli hanno sottoscritto un protocollo di intesa per l’attività relativa ai “Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento” per gli allievi del terzo e del quarto anno del corso per management sportivo. Si apre così nell’area flegrea un’esperienza interessante tra un istituto statale di istruzione superiore storico a Pozzuoli, il secondo in assoluto dopo il magistrale “Virgilio” ad aprire nell’area flegrea e un ente di promozione sportiva, il Csi, con una presenza radicata sul territorio, nell’ambito della formazione e dell’organizzazione delle attività sportive, fin dal secondo dopoguerra.

Istituti superiori di Pozzuoli e Csi flegreo collaborano ormai da alcuni anni in maniera propositiva con gli studenti e nel campo della formazione e per quanto riguarda le attività in diverse discipline sportive. Un’esperienza che ha portato al varo del “Trofeo Interscolastico flegreo”. Una iniziativa in vita da un decennio che ha permesso, in collaborazione con i docenti di scienze motorie, di creare momenti di aggregazione e di sano confronto tra gli studenti delle realtà scolastiche della scuola media superiore presenti nel capoluogo flegreo. Esperienze allargate anche ai corsi di formazione seguiti con interesse e passione dai giovani.

L’organizzazione dell’attività di Protocollo, che con l’articolo 1 comma 785 della legge n. 145 del 30 dicembre 2018 ha sostituito l’Alternanza Scuola Lavoro varata con la legge 107 del 2015, costituirà il consolidamento delle esperienze maturate dal Csi flegreo con i docenti e gli allievi delle scuole superiori.

Le attività teoriche e quelle pratiche collegate sono state concordate con il dirigente scolastico del “Pareto” Donatella Mascagna, con i tutor e i docenti delle classi interessate. Agli aspetti teorici curati in aula o in videoconferenza faranno seguito attività di campo. Per le classi terze si punterà a sviluppare un piano di lavoro che riguarda la figura dell’operatore sportivo con psicomotricità, preparazione fisica di base, corretta alimentazione e importanza dell’applicazione dei regolamenti nelle discipline sportive. Nelle classi quarte si punterà a completare i livelli di partenza con approfondimenti sulla diversità delle preparazioni da seguire per singola disciplina e si definirà la figura di un giudice/arbitro in una specifica disciplina. I corsisti seguiranno stage in cui saranno protagonisti come organizzatori, supervisori e direttori dell’attività.

Silvia Moio
In collaborazione con Segni dei Tempi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*