Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

Per i pazienti diabetici riapre l’ufficio presso la POA

La FAND isola d’Ischia è a disposizione ogni venerdì dalle 9 alle 12

Riprende il tesseramento annuale per usufruire di tutti i servizi

La sezione dell’isola d’Ischia della FAND, la Federazione Nazionale Diabetici, riprende le sue attività dopo la sospensione dovuta alla pandemia, che aveva ristretto i contatti e limitato l’apertura degli uffici.

Da venerdì 4 marzo, l’Ufficio della FAND in Via Mirabella, presso la sala della POA, sarà di nuovo a disposizione dei pazienti diabetici dell’isola d’Ischia.

L’orario di apertura è previsto ogni venerdì dalle 9 alle 12 per prenotazioni, informazioni, visite gratuite con gli specialisti che prestano la loro preziosa opera gratuitamente, come la podologa, la nutrizionista e la dietista.

E’ importante ricordare che con la ripresa delle attività, riprende anche la campagna di tesseramento per iscriversi alla FAND isola d’Ischia.

Con la quota irrisoria di 10 euro l’anno, ogni paziente ha diritto ad una serie di servizi utili a stabilire contatti preziosi con gli esperti .

La FAND è nata nel 1982 con lo scopo di garantire la tutela sanitaria, assistenziale, morale, giuridica e sociale dei cittadini diabetici. Con 10 euro l’anno, ogni paziente ha diritto ad avere ogni informazione sul diabete, una malattia silenziosa ma estremamente pericolosa ed insidiosa; ha diritto ad avere un servizio di consulenza telefonica gratuita (800820082); un servizio di assistenza legale; ad usufruire dei campi-scuola previsti per giovani e adulti, ai fini di una corretta gestione della propria condizione di salute.

Un altro aspetto di questa complessa opera svolta dalla FAND, è soprattutto quello della prevenzione del Diabete 2, che si fonda essenzialmente sul contatto col dietista o col dietologo, specialisti garantiti gratuitamente dalla sezione isola d’Ischia. Lo scopo, ovviamente,  è quello di mantenere soddisfacenti valori di glicemia e buoni livelli di emoglobina glicata, ovvero di seguire la strada della prevenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*