Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

Dio ha convocato proprio noi. Ma noi ci crediamo?

L’incontro con Padre Marco si è tenuto nella serata di venerdì 28 gennaio 2022 presso la Parrocchia di San Ciro Martire per riflettere ed approfondire le Sacre Scritture grazie all’ausilio di Don Marco Trani.

Con la sua semplicità e schiettezza Padre Marco è riuscito ad entrare nei cuori dei giovani lì riuniti, toccando con estrema nitidezza un punto cruciale della relazione con Dio, ed in fondo con noi stessi.

La sua riflessione parte da una semplice domanda “Dio ha convocato NOI, proprio noi, perchè LUI ci ama e ci stima. Ma noi ci crediamo?”

Riporta alla mente un esempio semplice e allo stesso tempo ricco di significato: l’ostrica e la perla. Noi tutti, senza distinzione alcuna, siamo delle perle preziose ma perché non riusciamo a volerci bene? Perché non riusciamo a stimarci?

Un po’ come le ostriche che dopo l’attacco del granchio si richiudono, per un lunghissimo periodo, in loro stesse vittime della paura e del dolore, così noi ci confiniamo nella nostra comfort zone, ci nascondiamo, abbiamo difficoltà ad accettare chi realmente siamo, preferiamo restare in disparte nell’ombra e vivere la nostra vita da non protagonisti.

Diamo la colpa alle difficoltà che si presentano durante il percorso della nostra esistenza, a situazioni che lasciano delle ferite aperte, ad insegnamenti che probabilmente ci sono stati tramandati senza comprendere che il vero problema è la nostra bassissima, se non scarsa, autostima.

Più che chiederci, in continuazione, a che punto siamo della nostra vita dovremmo focalizzarci sul perché non stiamo vivendo la nostra vita da protagonisti.

Padre Marco ci fa riflettere su quanto sia importante aprirci verso gli altri, aprirci a Dio e permetterGLI di illuminare d’Amore la nostra vita. Solo quando usciamo dalla nostra zona di conforto, solo quando siamo nell’agitazione totale e non siamo pieni di noi stessi, impariamo a conoscerci realmente e in maniera indipendente dalla visione degli altri ma soprattutto impariamo ad amarci e a lasciarci amare da Dio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*