AttualitàSeguiamo Francesco

Stories Of A Generation

È uscita, in streaming su Netflix il 25 dicembre, la docuserie con Papa Francesco, che propone agli spettatori un dialogo fra anziani e giovani, in vista di un futuro più luminoso.

“Penso che oggi sia importante, per il futuro dell’umanità, che i giovani parlino con gli anziani”: sono le parole di Papa Francesco che ascoltiamo all’inizio del trailer della miniserie TV ‘Stories Of A Generation’, che è uscita in streaming su Netflix il giorno di Natale, sabato 25 dicembre.

E siccome il verbo “parlare” può essere inteso in senso molto ampio, ben si adatta anche a una raccolta di testimonianze video di persone in là con gli anni, le cui storie hanno (si spera) la possibilità di dirci qualcosa di significativo pure in assenza di un dialogo vero e proprio tra noi e loro.

‘Stories Of A Generation’ è ispirata al libro ‘La saggezza del tempo’ (sottotitolo: ‘In dialogo con papa Francesco sulle grandi questioni della vita’), scritto da Jorge Mario Bergoglio, curato da Antonio Spadaro e uscito nel 2018. L’idea della miniserie TV è di mettere a fuoco alcuni temi generali, come l’amore, il lavoro, i sogni, la lotta, e poi raccogliere una serie di testimonianze illuminanti.

Ci sono quelle di persone poco note o anche sconosciute al grande pubblico e poi quelle di gente famosa come il regista Martin Scorsese, l’ambientalista Jane Goodall, lo scienziato David Lowe (premio Nobel per la pace), la artista Nike Okundaye, il fotografo Omar Badsha e poi Austra Bertha Flores, la prima donna sindaca dell’Honduras.

In coerenza con l’idea di un dialogo intergenerazionale, la realizzazione video della docuserie è stata affidata a giovani filmmaker under 30 capitanati da Simona Ercolani, produttrice e sceneggiatrice di serie TV come ‘Sfide’, ‘Jams’, ‘I cavalieri di Castelcorvo’, ‘Alive: storie di sopravvissuti’ e del documentario su Giorgio Ambrosoli.

Simona Ercolani e colleghi hanno trascorso un anno in giro per il mondo in modo da raggiungere le voci che Papa Francesco voleva fossero parte del progetto. Voci di ultrasettantenni con “vite capaci di ispirare la nostra”, come recita la tagline della serie. In tutto diciotto storie diverse, una sorta di testamento spirituale redatto dagli anziani di tutto il mondo.

Commenta qui