Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

Sale della Terra e Luce del Mondo

Parrocchia Santa Maria La Porta – Piedimonte

Tredici i giovani che lo scorso 30 novembre hanno ricevuto il sacramento della confermazione dal vescovo di Ischia, padre Gennaro Pascarella. Una grazia per la parrocchia di Santa Maria La Porta a Piedimonte che, come tante, per via della pandemia aveva vissuto tempi difficili. Di seguito la lettera di benvenuto che i ragazzi della parrocchia, preparati a ricevere lo Spirito Santo, e le catechiste che in questi mesi li hanno curati con amore, hanno letto al nostro Pastore, accompagnato da don Luigi Trani parroco della frazione baranese.

“Carissimo Padre Gennaro,

con grande gioia Vi accogliamo nella nostra comunità parrocchiale in questo giorno di grazia e di festa ed insieme a Voi lodiamo e ringraziamo il Signore che ci ha permesso di essere riuniti qui oggi.

Oggi pomeriggio questi giovani riceveranno il Sacramento della Confermazione. Sono Angelomaria, Gaia, Pasquale, Pietro, Giada, Michele, Gaia, Miguel, Alessandro, Maurizio, Francesca, Giuliana e Luigi.

Durante questi mesi abbiamo cercato di fare il cammino di preparazione a questo Sacramento mettendoci in ascolto della Parola del Vangelo. Fondamentali per questa esperienza, sono stati gli incontri diocesani; le serate trascorse in Parrocchia che hanno avvicinato sempre di più questi ragazzi al grande impegno cristiano che con la Cresima stanno assumendo. Padre Gennaro, il dono dello Spirito Santo che invocherete per i nostri ragazzi, discenda in modo del tutto nuovo su tutta la comunità, in quello stesso soffio d’amore che alitò sui discepoli nel Cenacolo tanti anni fa, guidati da Maria che veneriamo Porta del Cielo, il segno della speranza nel mondo d’oggi.

La Vostra presenza in mezzo a noi, quale presenza stessa di Gesù, ci rende in questo momento d’incertezza consapevoli di non essere soli e soprattutto di essere figli amati, per questo viviamo con la fede nel Risorto che ha vinto la morte, che ci ha donato la speranza che alla fine tutto andrà bene.

Nel rinnovarVi la nostra Gratitudine ed obbedienza filiale, vi assicuriamo ogni giorno la nostra costante vicinanza nella preghiera!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*